Dental Biomed
Studi Medici ed Odontoiatrici

Cerca

Oggi parliamo di Nutrizione

Spesso si hanno in merito delle convinzioni sbagliate e si ricorre a rimedi fai da te, quando invece sarebbe sempre bene rivolgersi ad un professionista che possa rispondere alle nostre domande, fugare i nostri dubbi e aiutarci a risolvere le nostre problematiche.
A tal proposito abbiamo rivolto alla Dott.ssa Delli Rocioli, Biologa Nutrizionista, alcune domande che ci sono pervenute attraverso i social.

Dott.Ssa Delli Rocioli, esiste il peso ideale per una persona? E se si come si stabilisce?
Invece di peso ideale sarebbe meglio parlare di benessere psicofisico perché in effetti il peso ideale per ciascuno di noi è proprio quello in cui siamo in uno stato di benessere sia psicologico che fisico.
Esistono vari riferimenti antropometrici attraverso cui stabilire quale sia il peso adatto al nostro organismo e che tengano conto anche della storia clinica, dei parametri relativi alla composizione corporea e così via… insomma questo per dirvi che non si può ridurre tutto a un mero calcolo numerico!
Infatti si utilizzano spesso categorie come i percentili con i quali si valuta la corretta crescita dei bambini o il BMI, il rapporto tra chili e centimetri, che è suddiviso nelle seguenti fasce: sottopeso, normopeso, sovrappeso obesità di primo secondo e terzo grado.

Sentiamo spesso parlare di massa grassa e massa magra, di che si tratta?
Massa grassa e massa magra rappresentano la nostra composizione corporea ossia la ripartizione tra tessuto adiposo (massa grassa) e tutto ciò che non è tessuto adiposo (massa magra). Con questo intendo dire che nella massa magra sono compresi anche liquidi, ossa, tessuto connettivo oltre ovviamente al muscolo. La parte costituita esclusivamente dal tessuto muscolare è definita massa metabolicamente attiva ed è quella che ci permette di bruciare calorie.

Esiste una percentuale corretta e sostenibile di grasso corporeo?
Sì, proprio in base a quello che dicevo prima esistono dei valori di riferimento per le percentuali in cui è suddiviso l’organismo.
Nel caso del tessuto adiposo il range in percentuale può oscillare tra il 20 ed il 25% circa del totale, ma occorre anche tenere in considerazione aspetti come sesso, età, LAF (Livelli di Attività Fisica), etc.

E’ giusto saltare i pasti per recuperare dopo un pasto abbondante?
Saltare i pasti non è mai salutare. Per “bilanciare” un pasto festivo più ricco possiamo invece preparare una bella insalata mista oppure un altro piatto a base di verdure che ci aiuti anche a disintossicare l’organismo. Altrimenti se ci sentiamo sazi possiamo ricorrere ad uno yogurt, ad un bicchiere di latte o ad un frutto, come una abbondante fetta di cocomero ora che andiamo incontro all’estate. La scelta varia a seconda delle situazioni e delle necessità di ciascuno, ecco perché può essere importante seguire un’alimentazione studiata ad personam da un Nutrizionista.

Lascia un commento

Scrivici

Articoli recenti

Seguici su:

Torna in alto